COZZE...E DATTERI


Caro Francesco,


Gli attivisti livornesi richiedono che tu ti dimetta da loro portavoce in parlamento perché sulla base di questo tuo impegno da candidato, ti votarono.


Affermi che per te “questo cozza però con gli impegni che ho preso con le persone”.

Non si capisce peraltro a quali persone tu ti riferisca, ma tu hai preso invece degli impegni con i tuoi elettori verso i quali dovresti sentirti in obbligo di mantenere la tua parola.

Quali inderogabili ed essenziali impegni dovresti portare avanti nei sei mesi che mancano alla fine della legislatura, che ti impedirebbero di mostrarti una persona corretta?


Purtroppo il fascino del palazzo, il richiamo del potere, hanno sedotto anche te.

Cominciammo a capirlo quando la tua acconciatura azzimata denunciava la tua frequentazione della Barberia di Montecitorio.

Tu, un grillino, che avresti dovuto portare in parlamento il vissuto dell’esperienza dell’amministrazione comunale di Livorno.


La politica è anche una questione di stile. Lo stile o si ha o si invidia.

Stai dando prova di essere invidioso, specialmente nei confronti di Stella Sorgente.

314 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti